Crostino Toscano “Il Vallino”

L’azienda di famiglia IL VALLINO è conosciuta in tutta Val di Cecina per i propri alimenti e conserve create interamente in modo artigianale.
 Sfruttando un territorio prodigo di materia prima di qualità e con generazioni di tradizione nella cucina toscana, il Vallino è una realtà agricola che rispetta alla lettera le proprie ricette e la stagionalità della materia prima, costantemente attenta all’innovazione ed alla coltivazione. I prodotti de IL VALLINO vengono commercializzati in esclusiva a livello mondiale da FRANDI ITALIA S.R.L., un’organizzazione italiana specializzata nella distribuzione di eccellenti prodotti alimentari italiani (gourmet). FRANDI vuol dire massima qualità grazie a cultura e competenza acquisite in decenni di lavoro. L’organizzazione seleziona solo prodotti che rispettino la tradizione perseguendo l’obiettivo di ottenere solo prodotti della massima qualità per i canali professionali e distribuzione specializzata.

I prodotti di IL Vallino sono acquistabili dal sito ItalianAgroFood dove troverete anche numerose offerte.

Ho avuto il piacere di assaggiare Il crostino toscano che è uno dei piatti tipici della cucina Toscana ed è ideale per antipasti semplici e sfiziosi.

2015-05-06 15.35.02

Il “Crostino Toscano Il Vallino”  è un prodotto di alta qualità, dove la grande passione e l’amore per la buona cucina sono state sicuramente ingredienti fondamentali per la realizzazione.

Gli ingredienti, tutti scrupolosamente selezionati sono: fegatini di pollo, olio extra vergine di oliva, vino liquoroso, capperi in salamoia (capperi, aceto di vino, acqua, sale), carne di bovino, cipolle, sedano, carote, acciughe, mele, prezzemolo, pepe, salvia.

Il sapore è equilibrato ma intenso ed è perfetto per un semplice aperitivo o come antipasto per le grandi occasioni.

La comodità d’uso, gli ingredienti selezionati e genuini fanno del “Crostino Toscano Il Vallino” un prodotto che non può mancare nelle dispense e nelle tavole di chi è alla ricerca di sapori tradizionali e gustosi.

Collaborazione con ItalianAgroFood

Curiosità:

Un tempo non si mangiava nei piatti. L’uso di avere un piatto individuale dove appoggiare i cibi è infatti d’epoca medievale. Basta osservare gli affreschi che rappresentano i banchetti romani, per accorgersi che le tavole erano praticamente vuote. Si portavano le carni e i pesci in grandi vassoi, dai quali ciascuno prendeva ciò che desiderava, lo mangiava e semmai lo posava su fette di pane. Queste mense raccoglievano olietti, sughi vari e pezzetti di carne, diventando così saporite e gustose. Erano le antenate dei crostini: fette di pane ricoperte con un trito delle parti più povere degli animali. Il pane siccome di solito era piuttosto duro, veniva prima abbrustolito e poi bagnato nel brodo o nel vino per renderlo mangiabile.
Oggi l’antipasto toscano per eccellenza è fatto con i crostini di fegatini. Essi vengono preparati con molte varianti a seconda del campanile ed è rarissimo assaggiarne due uguali. Tanto per cominciare, nonostante la tradizione richieda solo l’olio, molti usano anche il burro. Poi c’è chi oltre alla cipolla mette nel soffritto anche odori quali sedano, carota, prezzemolo e persino un po’ di salsina di pomodoro. C’è poi la questione del vino: chi lo mette rosso, chi usa il bianco e chi il vinsanto o il marsala secco. Anche sul pane ci sono diverse tendenze. Alcuni usano il pane casalingo, altri le fruste bianche da crostini. C’è chi lo tosta e chi lo frigge nel burro, altri infine lo lasciano al naturale. C’è chi bagna i crostini nel brodo, chi nel vinsanto e chi li lascia asciutti. C’è infine chi li serve freddi e chi li preferisce tiepidi. (Fonte: Taccuini Storici)

Birra artigianale “Le Birre della Piazza”

La birra artigianale “MANET” è prodotta dal birrificio “Le Birre della Piazza” nato a Borgo San Donato in Piemonte nel 2007. L’impianto produttivo è composto di una sala “cottura” da 6 ettolitri e di una cantina da 5 fermentatori destinati interamente alla produzione delle birre alla spina, distribuita direttamente in loco o presso il secondo recente locale di spillatura in via dei Mille 20; la produzione in bottiglia, la cui rifermentazione in vetro garantisce una conservazione ottimale, viene realizzata in uno stabilimento esterno situato a Vaie, in Val di Susa. Annesso al birrificio si trova il Brewpub dove oltre all’ottima birra viene proposta una cucina semplice e con prodotti di qualità, tra i quali  prosciutti iberici e carni piemontesi. Le birre distribuite sia in bottiglia che alla spina sono la bionda Manet, le ambrate Renoir, Hopperly e Chagally e la scura Turnerly. Sono servite invece solo alla spina presso il pub: la Klimt, ispirata ad una Wizen molto tradizionale con note di banana e spezie e prodotta con un 25% di frumento non maltato, e la Jasper, di stile Pils, dalle note vive e intensamente erbacee con un buon corpo, scorrevole e dotata di un finale asciutto e molto lungo sulle sensazioni amare.
Le birre di “Piazza dei Mestieri” sono acquistabili sul sito di ItalianAgroFood dove troverete innumerevoli offerte.
Ho avuto il piacere di gustare la birra artigianale “Le Birre della Piazza” qualità Manet.
2015-04-19 19.09.20
Manet è una birra chiara, dal sapore fruttato, di ispirazione Blonde Ale. “È la bionda per eccellenza, capace di conquistare da subito catturando l’intenditore, ma affascinando anche il bevitore inesperto che ne apprezza il profumo, la leggerezza, la freschezza dissetante; al naso fragranze di crosta di pane e cereali. Momenti in compagnia ai primi soli primaverili o nelle calde estati, spensierati e senza limiti di tempo e spazio, momenti in cui l’importante è riscoprire cose semplici e condividerle con gli altri. Serate di luna piena, un fuoco acceso e profumo di carni alla griglia, ecco come scoprire davvero il meglio che questa birra può dare.”

E’ stata consumata per accompagnare una cena a base di carne alla griglia come consigliato. La birra è di colore giallo pallido con poca schiuma. Delicata al palato, risulta secca con un amaro tenue e gradevole nel finale . Molto piacevole e profumata.

Ingredienti: Acqua
, Malto d’orzo,
 Malto di frumento
, Luppolo, 
Lievito. 
Contiene glutine. Consigli di consumo: Carni alla griglia. Servire a +8/10°C. Alc. 5,0 % vol.

Collaborazione con ItalianAgroFood

Curiosità
Birra: dal latino bibere, cioè bere.  Bevanda fermentata, moderatamente alcolica, a base di cereali. Inventata da una donna, forse casualmente, “maneggiando” cereali in cucina.. Che sia nata decisamente al femminile, lo conferma anche la mitologia degli Armeni, che attribuivano l’invenzione della birra alla dea della terra Armalu. L’ingrediente principale della birra è l’orzo distico, che per poter essere utilizzato nella fermentazione deve prima trasformarsi in malto. L’orzo viene lasciato macerare in acqua per alcuni giorni fino alla germinazione: in questa fase si formano gli enzimi capaci di trasformare gli amidi in maltosio. Succesivamente, si procede all’essicazione e alla tostatura che saranno effettuate a temperature diverse per ottenere le varie qualità di birra. Per la “LAGER” si utilizza un’essiccazione delicata, mentre per le “ALE – BITTER – MILD” si essica il malto con una leggera tostatura. Si utilizzano lieviti Saccharomyces Cervisiae, a fermentazione alta, che lavorano felicemente fra i 16°C e i 22°C, per produrre le birre inglesi (ALE – BITTER- STOUT); mentre i lieviti Saccharomyces Carlsbergensis, a bassa fermentazione, lavorano fra i 5°C e 10°C, e vengono usati per produrre le LAGER.
La birra, insieme al vino, è una delle più antiche bevande conosciute, infatti veniva prodotta anche dagli egizi.
La birra è composta da acqua, malto d’orzo e luppolo.
L’utilizzo del luppolo è antichissimo ma la pratica rigorosa di luppolare il mosto nasce nel XIII° secolo.
Una birra comune è composta all’incirca dal 95 % di acqua, dal 4,5% di alcol ed il resto da sali minerali.

ItalPizza

logo_italpizza_OK_CS6

Italpizza è un’azienda fondata dal sig. Cristian Pederzini nel 1991 a Castello di Serravalle, piccolo paese sulle colline bolognesi. Produce pizze surgelate di qualità artigianale selezionando solo i migliori ingredienti da fornitori fidati e competenti, producendo nel rispetto della tipica tradizione napoletana e cercando di offrire al cliente un servizio serio e affidabile ma soprattutto costante negli anni. Nel 1999 Italpizza si trasferisce in un nuovo stabilimento completamente automatizzato a San Donnino (Mo) che verrà ampliato tra il 2005 e 2006.

Italpizza basa la sua produzione su quattro punti fondamentali:

  • Lievitazione: per una buona digeribilità della pizza serve una corretta lievitazione. L’impasto viene fatto riposare 24 ore a temperatura ambiente ed umidità costante suddiviso in palline da 180-200 g. senza l’aggiunta di nessun agente chimico. La maturazione dell’impasto e’ un concetto di assoluta importanza  per sfornare pizze più leggere, buone, croccanti e assolutamente digeribili rispetto ad altre, sviluppate con sistemi tradizionali di lievitazione brevissima. Il profumo, il sapore della pizza risultano superiori.
  • Stenditura a mano: ogni pizza è stesa mano. L’impasto viene steso delicatamente per fare in modo di contenere i gas all’interno che gonfiandosi poi in cottura daranno una pizza più soffice e alta. L’azienda dispone di 45 persone dedicate alla stenditura a mano.
  • Cottura in forno a legna: cuocere la pizza in forno a legna è più naturale e conferisce sapori caratteristici alla pizza. Le pizze cuociono a 400° C su pietra refrattaria sempre pulita e i forni sono alimentati esclusivamente con legna di quercia e faggio. La legna non entra mai a contatto diretto con le pizze ed i fumi vengono totalmente combusti e aspirati separatamente. Questa cottura garantisce una pizza di qualità superiore, perché consente alla pizza di rimanere croccante fuori e morbida dentro.
  • Qualità Italiana: La pizza è sinonimo di italianità per eccellenza: Italpizza ne è l’ambasciatrice in tutto il mondo. I loro alti standard qualitativi garantiscono al consumatore un prodotto sicuro e 100% made in Italy.

L’azienda acquista le materie prime da fornitori selezionati che abbiano determinati standart qualitativi. Per assicurarsi che questi standart rimangono tali, i loro fornitori vengono sottoposti a visite ispettive periodiche da parte dei loro Tecnici allo scopo di garantire qualità e sicurezza delle materie prime da loro utilizzate. Italpizza inoltre, intende garantire il rispetto di elevati standard etici nello svolgimento della propria missione ed ha come principio imprescindibile il rispetto di leggi e regolamenti vigenti in tutti i Paesi in cui opera. A tal fine ha adottato, con delibera del Consiglio di Amministrazione del 7 Aprile 2009, un Modello organizzativo e un codice di comportamento.

Le loro pizze sono suddivide in tre linee:

  • SURGELATE

  1. Le Napoli: la n°1 Pizza Margherita, la n° 2 Schiacciata Rustica, la n° 5 Pizza ai Funghi, la Margherita d’Italia
  2. Le Tradizionali: Vegetariana, 4 Formaggi, Tonno e Cipolla, Mozzarella, Spinaci, Salami, Chicken & Bacon, Prosciutto e Funghi, Pizza Hawaii, 2 Pizze Margherita, Gegè
  3. Le Speciali: 26×38 cm Margherita, 26×38 cm Prosciutto e Funghi, Baguette Mozzarella, Baguette Salami, Calzone Prosciutto, Calzone Salami Pesto, Mini Pizza Margherita, Mini Pizza 4 Formaggi, Mini Pizza Italia, Mini Pizza Veggie, Mini Pizza Espana, Trancio
  4. Linea Benessere: Margherita 100% Integrale, Margherita 5 Cereali, Margherita Bio con farina di Kamut
  • FRESCHE / ATM:

    Confezionate fresche con l’aggiunta di atmosfera protettiva, le pizze si mantengono fragranti come appena sfornate, conservando in modo naturale il gusto e l’aroma per ben 21 giorni. Pizza Margherita, Pizza 4 Formaggi, Pizza Prosciutto Cotto, Pizza Speck, Pizza Verdure

  • FRESCHISSIME:

    Confezionate istantaneamente in flow pack senza l’aggiunta di atmosfera protettiva. Si presentano gustose e si mantengono fragranti come appena fatte e si conservano in frigorifero per 8/10 giorni, rimangono intatti naturalmente il gusto, l’aroma e i principi nutrizionali. Margherita, Capricciosa, Verdure, Focaccia

Oltre alle pizze in vari formati e dimensioni, Italpizza è in grado di fornire anche un vasto assortimento di snacks, baguette, calzoni, ciabatte, bruschettoni, ventagli e rotolini.

L’azienda mi ha gentilmente inviato diversi tipi di pizza:

Le pizze ricevute fanno parte della linea SURGELATE.

Di solito non consumo pizze surgelate in quanto le trovo piatte e quasi senza condimento e quindi non trovo sensato comprare una pizza che devo ri-condire. Ho provato varie marche per trovarne una “mangiabile” per quelle volte quando la pizzeria è chiusa e la voglia di cucinare è andata in vacanza. Delusa fino a quando non ho conosciuto Italpizza. Le loro pizze sono diverse… soffici, con bordo lato, ben condite e ottime nel sapore.

Finalmente delle pizze surgelate diverse dalle altre! Grazie a Italpizza ho avuto anche modo di assaggiare gusti di pizza che non avevo mai provato come la Margherita ai 5 Cereali, la Margherita Integrale e la Margherita Bio con Farina di Kamut. Le ho trovate davvero ottime e digeribili. Fra le tante la mia preferita è stata quella ai funghi… l’odore e il sapore di una pizza appena sfornata. Usando ingredienti di alta qualità e preparate secondo la ricetta tipica napoletana, le pizze Italpizza  risultano essere le migliori per rapporto qualità/prezzo. Vi consiglio di provarle perchè sono veramente ottime e ben condite ma soprattutto MADE IN ITALY.

Per maggiori info visitate il loro sito e la loro pagina facebook.

Italian Agro Food

logo

ItalianAgroFood è un rivenditore specializzato nella vendita di prodotti eno-gastronomici della cucina mediterranea. I prodotti proposti sono tutti di altissima qualità e sono ottenuti utilizzando metodi di coltivazione e trasformazione volti a tutelare la salute del consumatore e salvaguardare l’ambiente in cui viviamo.
Il loro obiettivo è portare nelle tavole delle persone la gioia del mangiar bene, riscoprendo i prodotti della tradizione, le tipicità e le rarità del nostro magnifico Paese.

Il loro sito è ben strutturato e ricco di prodotti suddivisi per categorie:

Con l’azienda abbiamo instaurato una collaborazione con la quale vi farò conoscere alcuni prodotti del loro sito.

Troverete le varie ricette sul mio blog.

Per maggiori info e per acquistare visitate il loro sito dove troverete anche promozioni settimanali

Trovate ItalianAgroFood anche su facebook e twitter.

Campisi Conserve

logo_header

L’azienda familiare Campisi nasce nel 1854 a Marzamemi (SR), una frazione del comune di Pachino, un piccolo borgo marinaro intriso di tradizioni legate alla lavorazione del pesce. Fù scoperto dagli arabi e infatti la parola Marzamemi deriva dall’arabo “Marsà al hamen” che significa Rada delle Tortore, dovuto a questi uccelli primaverili che transitano presso questo posto stupendo. Marzamemi si trova nella punta più estrema della Sicilia …”dove Sicilia ed Africa sembrano guardarsi”. E’ un angolo di paradiso dove i sapori di mare e di terra si sposano per dare vita ad una gastronomia unica nel suo genere. L’azienda è gestita dal sig. Salvatore Campisi ed è specializzata nella produzione e trasformazione di una vastissima gamma di prodotti ittici, dal Tonno Rosso, Pescespada, Ricciole, alla pregiatissima bottarga, mosciame (prosciutto di tonno) fino alla raffinazione del pescato in pesti e paté ‘utilizzando antiche tecniche risalenti al periodo arabo. Negli ultimi anni l’azienda si è anche dedicata alla lavorazione e trasformazione di prodotti vegetali, primo fra tutti l’oro Rosso di Pachino, il “Pomodoro di Pachino IGP”, conosciuto nel mondo per la sua infinita dolcezza. La lavorazione é rimasta la stessa che tradizionalmente gli abitanti del luogo si tramandano da generazioni. L’azienda rispetta il territorio prevedendo la lavorazione di prodotti dall’origine garantita e controllata, come il Pomodoro Pachino IGP o l’utilizzo di pesce pescato esclusivamente all’amo e mai a mattanza, all’insegna di un sano rapporto uomo-natura.

Nel loro sito troverete una vasta selezione di prodotti suddivisi in linee per orientarvi meglio nella scelta:

L’azienda mi ha gentilmente inviato varie confenzioni dei loro ottimi prodotti.

2015-03-16 14.45.10

La mia prima tentazione è stato provare il sugo pronto alla ricciola.

E’ un sugo che non ti aspetti perchè racchiude tutto l’odore e il sapore di un sugo appena fatto. Gli ingredienti sono semplici, freschi e genuini : polpa di pomodoro, ricciola, olio di oliva, capperi, peperoncino, prezzemolo, uva passa, sale, vino bianco. Un mix perfetto per un sugo che ha una combinazione di sapori in perfetta armonia tra di loro. Non avevo mai assaggiato la ricciola e devo dire che l’ho apprezzata molto. Essenso un sugo pronto è di facile utilizzo. Basta cuocere la pasta preferita nei tempi di cottura indicati e condire con il sugo pronto alla ricciola “Campisi Conserve“. Io ho aggiunto alla fine della mandorle tritate perchè mi piacciono sui piatti a base di pomodoro.

Per assaggiare quattro delle altre conserve ho pensato che non c’era alleato migliore del pane brustolito. ..e quindi bruschette con pezzetti di acciughe speziate, con patè di tonno ,con pomodoro ciliegino di Pachino IGP semisecco e con patè di capperi. Una bontà! I miei preferiti? Pezzetti di acciughe speziate e pomodoro ciliegino di Pachino. Il sapore del mare e della terra racchiuso in dei barattoli da assaporare quando si ha voglia di qualcosa di sfizioso.

  • Pezzetti di acciughe speziate: pezzetti di filetti di acciuga, olio di semi di girasole, semi di finocchietto , bacche di ginepro, pepe rosa, peperoncino rosso
  • Patè di tonno: tonno, olio di oliva, olio di semi di girasole, peperoncino, prezzemolo, aglio, sale marino
  • Pomodoro ciliegino di Pachino IGP semisecco: pomodoro ciliegino I.G.P. (55%), olio di semi di girasole (44%), basilico, origano, aglio, peperoncino, sale.
  • Patè di capperi: capperi (60%), olio di oliva (18,5%), olio di semi di girasole (15%), menta, aglio, peperoncino, origano, aceto di vino bianco, sale

Ultima conserva rimasta “Bottarga di Tonno grattuggiata“. Curiosi su come l’ho usata? Non sui soliti spaghetti ma su un risotto all’arancia. Ricetta nel mio blog!

L’azienda è anche proprietaria di un ristorante sul mare posizionato sullo splendido porticciolo di Marzamemi . Un luogo romantico dove assaporare piatti tipici della cucina Siciliana rivisitati dallo chef che utilizzando i prodotti lavorati dalla stessa azienda crea delle vere specialità.

Per maggiori info e per acquistare i loro prodotti visitate il loro sito.

Trovate l’azienda Campisi Conserve anche su facebook.

Curiosità

Ricciola: la ricciola è un pesce pregiato che vive in alto mare. Ha un notevole contenuto nutrizionale e appartiene alla categoria del pesce azzurro. Si usa generalmente in carpacci, tartare, bistecche (cotte a malapena come una “tagliata”) e nei sughi di accompagnamento alla pasta. Ha un sapore delicato ma saporito.

Acciughe: l’acciuga, detta anche alice, è un pesce diffuso nel Mediterraneo, nell’Atlantico e nel Baltico. Appartiene alla categoria del pesce azzurro e vive in branchi. E’ ricca di grassi omega-tre, proteine, riboflavina, niacina, calcio, ferro, fosforo e selenio. Le acciughe sono molto utilizzate in cucina sia fresche che conservate sott’olio o sotto sale.

Tonno: il tonno appartiene alla categoria del pesce azzurro ed è diffuso in quasi tutti i mari del pianeta. E’ un prodotto della pesca molto pregiato e non può essere allevato in cattività. Viene catturato in mare aperto o intrappolato nella tonnare. Il sapore e i suoi valori nutrizionali cambiano in base alla specie.  Il tonno è usato in numerose preparazioni culinarie e grazie alla sua gradezza può essere tagliato in diverse pezzature. Del tonno viene utilizzato tutto senza nessun scarto, tra cui anche le uova dalla quale viene prodotta la bottarga.

Pomodoro ciliegino di Pachino: il pomodoro ciliegino è chiamato così per il suo aspetto a “ciliegia”. Ha molte proprietà benefiche. E’ rinfrescante, dissetante, ha effetti diuretici ed è ricco di licopene e di caroteni che sono sostanze che agevolano il corretto funzionamento dell’organismo e lo difendono dai radicali liberi. Contiene una buona dose di vitamina C ed è ricco di sali minerali. Si consuma crudo, al naturale o condito in insalata. Si trova anche secco, sott’olio e sottovuoto. Base di ottimi sughi, può essere l’ingrediente di molte preparazioni, fra cui la pizza. 

Capperi: i capperi sono i boccioli di una pianta chiamata Capperis spinosa. Si possono conservare sott’olio, sott’aceto o sotto sale. Sono  ricchi di quercitina, una sostanza che li rende particolarmente attivi per quanto riguarda le proprietà diuretiche. Il consumo dei capperi è utile per proteggere i vasi sanguigni. Hanno proprietà curative per quanto riguarda le emorroidi, le varici e la gotta. Contengono vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B. Sono ricchi di sali minerali come calcio, potassio, ferro e fosforo. Sono molto utilizzati in cucina come aroma per dare un sapore caratteristico alle pietanze e come condimento per la pasta.

Bottarga di Tonno: la bottarga è un alimento costituito dalle gonadi del pesce, le cui uova vengono salate ed essiccate con procedimenti tradizionali. Viene ricavata dalle uova di tonno o di muggine. I due prodotti differiscono sia nel colore che nel gusto (più deciso quella di tonno). La bottarga di tonno ha un colore che varia dal rosa chiaro a quello scuro, mentre quella di muggine ha un colore ambrato. In cucina viene utilizzata come antipasto o come condimento per pasta grattuggiata come il formaggio.

 

Birra Flea

birra_flea

Birra Flea nasce da un birrificio a Gualdo Tadino in Umbria. Prende il nome dalla “Rocca Flea” che domina dall’alto il centro urbano e ospita il Museo Civico della città. Il nome Flea deriva dal vicino fiume Flebeo che, nel succedersi delle epoche assunse il nome Fleo. La Rocca, oggetto di varie dominazioni, alternò fasi di splendore a fasi di distruzione.Vi si insediarono prima le truppe di Federico Barbarossa, poi quelle del papa e successivamente quelle della guelfa Perugia. La Rocca Flea subì vari danneggiamenti nel corso dei conflitti che la videro protagonista, venne restaurata nel 1242 da Federico II. Il sovrano, alleato della città di Gualdo, soggiorno a lungo presso la Rocca, e decise di restaurla e di dotarla di una cinta muraria difensiva comprensiva di 17 Torri ponendo con le proprie mani la prima pietra. Inoltre per assicurare alla sua popolazione cibo e prosperità, semino con le sue stesse mani frumento, orzo, spelta, fave, miglio e altre essenze. Dalle rinomate acque di Gualdo Tadino e dai semi gettati secoli fa dall’imperatore Federico, nasce oggi la Birra Flea.

Birra Flea è un’azienda che racchiude in sé la migliore tradizione unita ad alti standard ed innovazione produttiva.

I malti utilizzati per la produzione di birra derivano da orzi 100% italiani coltivati in terreni di proprietà esclusiva dell’azienda, garantendo così la filiera corta agroalimentare.

Gli orzi vengono poi raccolti ed inviati per la lavorazione alla nostra malteria di fiducia (leader in Italia), rispettando i più alti standard qualitativi nella trasformazione del malto. Le materie prime non reperibili in azienda (luppolo, lievito, zucchero..) vengono acquistate da selezionati fornitori.
Il birrificio Flea produce birra utilizzando malto d’orzo e di frumento, non utilizzando altri cereali non maltati, il prodotto non viene filtrato né pastorizzato, bensì rifermentato in bottiglia con lo scopo di preservare al massimo le caratteristiche organolettiche originali della birra, senza l’aggiunta di conservanti e additivi chimici.

Le birre prodotte dall’azienda sono quattro, tutte diverse per gusto e abbinamento.

BIANCA LANCIA (birra bianca)

Bianca Lancia

Birra chiara puro malto prodotta con malto d’ orzo e malto di frumento, dal gusto fresco, leggermente acidula, molto fruttata e poco amara, speziata, schiuma compatta, cremosa e aderente.

Grado Plato (°P ) di partenza: 13

Grado alcolico: 5

Temperatura di servizio: 4 – 6

Caratteristiche: non filtrata, non pastorizzata

Fermentazione: alta, rifermentata in bottiglia

Colore: giallo velato

Abbinamenti: Pietanze a base di carne tendenzialmente grassa tipo porchetta, wurstel, salumi stagionati, formaggi stagionati anche erborinati, sostituisce egregiamente il prosecco negli aperitivi.

BASTOLA (birra rossa doppio malto)

Bastola

Birra ambrata puro malto prodotta con malto d’orzo al 100%, dal gusto intenso, secca, leggermente amara e con retrogusto caramello e nocciola dato dall’utilizzo di malti speciali, schiuma compatta, cremosa e aderente.

Grado Plato (°P ) di partenza: 16,5

Grado alcolico: 6,9

Temperatura di servizio: 8 – 10

Caratteristiche: non filtrata, non pastorizzata

Fermentazione: alta, rifermentata in bottiglia

Colore: ambrata scuro tendente al rosso

Abbinamenti: Primi importanti, secondi a base di carni rosse anche selvaggina, salumi stagionati e formaggi stagionati.

COSTANZA (birra chiara speciale)

Costanza

Birra chiara puro malto prodotta con malto d’ orzo al 100%. Birra dal gusto fresco, leggermente fruttata, amaro ben bilanciato, schiuma compatta, cremosa ed aderente.

Grado Plato (°P ) di partenza: 13

Grado alcolico: 5,2

Temperatura di servizio: 4 – 6

Caratteristiche: non filtrata, non pastorizzata

Fermentazione: alta, rifermentata in bottiglia

Colore: giallo chiaro

Abbinamenti: risotti in bianco, pizza, salumi non troppo grassi, formaggi non stagionati e aperitivi leggeri.

FEDERICO II (birra chiara doppio malto tipo ipa)

Federico II

Birra chiara puro malto prodotta con malto d’orzo al 100%, dal gusto fresco, tendenzialmente amara e con retrogusto erbaceo dato dall’utilizzo di luppoli selezionati, schiuma compatta, cremosa e aderente.

Grado Plato (°P ) di partenza: 14,5

Grado alcolico: 5,9

Temperatura di servizio: 6 – 8

Caratteristiche: non filtrata, non pastorizzata

Fermentazione: alta, fermentata in bottiglia

Colore: giallo intenso

Abbinamenti: Primi, secondi a base di carni bianche, pesce, salumi, formaggi stagionati e non, pizza, ecc.

Birra Flea

Ogni Birra ha la sua storia…

Bianca Lancia prende il nome da una delle quattro mogli di Federico II, quella che, secondo la tradizione, il sovrano amò di più.

Bastola è il personaggio attorno al quale si sono sedimentate nel corso dei secoli tutte le leggende, le tradizioni ed il folclore della città di Gualdo Tadino.

Costanza è un omaggio alle due regine: Costanza D’Altavilla, madre dell’ imperatore Federico II di Svevia e Costanza D’Aragona, prima moglie dell’imperatore.

Federico II evoca il sovrano. Re di Sicilia, di Germania, di Gerusalemme e Imperatore del Sacro Romano Impero. Fu uno dei personaggi più importanti dell’età medievale e della storia dell città di Gualdo Tadino.

Ho avuto il piacere di assaggiare le quattro birre insieme ad amici e parenti in varie occasioni. La più apprezzata in assoluto è stata “COSTANZA“. L’abbiamo gustata in abbinamento ad un risotto con merluzzo (sfumato con la stessa birra) , il suo gusto delicato e fresco ha letteralmente inebriato i nostri sensi. “BIANCA LANCIA” invece ci ha colpito per il suo sapore fruttato e poco amaro, l’abbiamo gustata in abbinamento a un bel panino con hamburger. Anche “BASTOLA” e “FEDERICO II” meritano per il loro gusto, entrambe a doppio malto sono adatte a chi vuole una birra dal sapore intenso e particolare.

Curiosità: La birra, non si usa solamente come bevanda a sè o come accostamento ad un piatto. Negli ultimi anni è diventato un ingrediente importante nella preparazione di svariate pietanze, dal pesce alla carne. La cucina alla birra ha origini assai lontane: si favoleggia che già gli antichi Egizi usassero la birra per sgrassare l’oca arrostita e in India, nei primi secoli dopo Cristo erano prodotte birre di riso che accompagnavano le loro pietanze di cereali bolliti. In paesi quali Inghilterra, Olanda, Austria, Irlanda Baviera e Belgio la birra è usata da secoli come ingrediente per svariate ricette. In Italia, questo suo impiego sta prendendo spazio solo negli ultimi anni in sostituzione del vino.

Le Birre Flea sono acquistabili presso il loro birrificio o sul loro sito che vi invito a visionare. Trovate l’azienda anche su facebook.

Kèlinea

logo2_1

Kèlinea è un marchio della ditta SALPA, fondata nel 1934 da Abramo Pasquale Cherubini. Nel corso degli anni l’attività si espande ed a oggi le unità produttive sono due. Le produzioni sono divise su quattro diverse linee di prodotto: biscotti da gelato, pane grattugiato per l’industria del surgelato e prodotti freschi come pasta e ripieni, coperture di cioccolato destinate all’industria del gelato e dello yogurt, infine farine termotrattate micronizzate destinate sia ad un uso alimentare (prodotti gluten free) e come base per prodotti dermatologici. Le industrie Cherubini hanno affidato ad una società terza il controllo e il mantenimento di tutti i pest control su tutta la filiera. Un rigoroso piano di autocontrollo realizzato secondo la metodica H.A.C.C.P. e tracciabilità del prodotto finito consente di verificare tutto il processo, dalla acquisizione delle materie prime alla realizzazione del prodotto finito. I locali adibiti alla produzione sono severamente controllati  così i macchinari, le strutture, le aree adiacenti: una seria azione di pest control garantisce la non contaminazione di agenti nocivi. Una azienda esterna cura giornalmente le pulizie industriali di tutto il complesso. Kèlinea è la loro linea senza glutine. La celiachia, intolleranza permanente al glutine, colpisce 1 persona su 100. Per curare la celiachia, attualmente, occorre escludere dal proprio regime alimentare alcuni degli alimenti più comuni, quali pane, pasta, biscotti e pizza, ma anche eliminare le più piccole tracce di glutine dal piatto. Questo implica un forte impegno di educazione alimentare. Infatti l’assunzione di glutine, anche in piccole quantità, può provocare diverse conseguenze più o meno gravi. La dieta senza glutine, condotta con rigore, è l’unica terapia attualmente che garantisce al celiaco un perfetto stato di salute. Visto la sua crescita nella popolazione, l’azienda Cherubini, sinonimo di qualità e professionalità, ha voluto produrre un proprio marchio di prodotti dietetici senza glutine per andare incontro alle esigenze dei clienti soggetti da celiachia e non solo. Negli ultimi anni sono molte le persone che hanno risolto problemi alimentari di varia natura consumando prodotti gluten -free. La  linea attualmente è composta da 7 tipi diversi di biscotti.

CASACCE biscotto dietitico senza glutine con cereali

Casacce

Ingredienti: Amido di mais, grasso vegetale (olio di palma), farina di riso, zucchero, fiocchi di grano saraceno (11,6%), farina di grano saraceno (1,8%), fibra di mais (1,45%), agenti lievitanti: sodio bicarbonato (E 500 ii), ammonio bicarbonato (E 500 ii), sale, aromi, destrosio. Può contenere tracce di frutta a guscio, uova, latte e soia.

AMABRELLI biscotto dietetico senza glutine con panna

Abramelli

Ingredienti: Farina di mais, farina di riso, zucchero, amido di mais, grasso vegetale (olio di palma), panna (4,5%), (panna di latte, stabilizzante: carragenani (E 407),) burro, acqua, sciroppo di glucosio, destrosio, aromi, gomma di guard (E 412),  agenti lievitanti: bicarbonato di ammonio (E 503 ii), bicarbonato di sodio (E 500 ii). Può contenere tracce di frutta a guscio, uova e soia.

STELLINE biscotto dietetico senza glutine con cacao e cioccolato

Stellina

Ingredienti: Biscotto: Farina di riso, zucchero, amido di mais, farina di mais, grasso vegetale (olio di palma) ,cacao in polvere (4,8%), burro, cioccolato fondente (2,4%) (pasta di cacao, zucchero, burro di cacao, burro concentrato, lecitina di soia (E322), vanillina)latte scremato in polvere, pasta di nocciole, uovo intero in polvere, destrosio, miele, addensante:  gomma di guard (E 412), sale, agenti lievitanti: bicarbonato di sodio (E 500 ii), aromi. Glassa: zucchero, acqua, amido di mais, albume d’uovo in polvere.

HAPPY ZOO biscotto dietetico senza glutine

Happy Zoo

Ingredienti: Farina di mais, farina di riso, grasso vegetale (olio di palma), zucchero, amido di mais, acqua,sciroppo di glucosio, latte scremato in polvere, destrosio, burro, aromi, addensante: gomma di guard (E 412),sale, agente lievitante: sodio bicarbonato (E 500 ii). Può contenere tracce di frutta a guscio, uova e soia.

CIOCCORITA biscotto dietetico senza glutine con gocce di cioccolato

CioccoRita

Ingredienti: Farina di mais, zucchero, farina di riso, gocce di cioccolato (13,5%): (zucchero, pasta di cacao, burro di cacao, emulsionante: lecitina di soia (E 322), vanillina), grasso vegetale (olio di palma) ,amido di mais, acqua, burro, agenti lievitanti: bicarbonato di sodio (E 500 ii), sale, bicarbonato di ammonio (E 503 ii), aromi, destrosio,addensante: gomma di guard (E 412). Può contenere tracce di frutta a guscio e uova.

CHIARELLE biscotto dietetico senza glutine

Chiarelle

Ingredienti: Zucchero, uova intere, grasso vegetale (olio di palma), farina di riso, amido di mais, amido di patata, addensante: gomma di guard (E 412), acqua, agenti lievitanti: sodio bicarbonato (E 500 ii), ammonio bicarbonato (E 503 ii), aromi. Può contenere tracce di frutta a guscio, latte e soia.

SAVOIARDI biscotto dietetico senza glutine

Savoiardi

Ingredienti: Zucchero, uova intere (29%), farina di riso, fecola di patate, amido di mais, addensante: gomma di guard (E 412), aromi, agenti lievitanti: sodio bicarbonato (E 500 ii), ammonio bicarbonato (E 503 ii). Può contenere tracce di frutta a guscio, latte e soia.

Ho avuto modo di assaggiare i prodotti Kèlinea insieme a mia madre (celiaca da 6 anni) e devo dire che entrambe siamo rimaste molto soddisfatte. Io non ho notato differenza di gusto con i biscotti tradizionali mentre lei è rimasta stupita del loro sapore. Non tutti gli alimenti specifici per la celiachia hanno un buon sapore, tanti ad essere sincera sono immangiabili. Per chi non nasce celiaca ma scopre di esserlo in età adulta, non è facile abituarsi a questo nuovo “stile di vita” in quanto il sapore, la consistenza e l’odore del cibo è diverso. I prodotti Kèlinea invece sono molto simili a quelli a cui era e siamo abituati. La scelta è vasta e abbiamo potuto provare varie ricette, dal tiramisù alla cheesecake e sono stati apprezzati da tutta la famiglia!

Per maggiori info visitate il sito e la loro pagina facebook.